Omaggio a Nancy Genn “Oraibi”

Presentazione di “Oraibi” di Nancy Genn reinventata nel mosaico da Giulio Candussio. Un regalo di compleanno speciale,…

Omaggio a Nancy Genn “Oraibi”

Presentazione di “Oraibi” di Nancy Genn reinventata nel mosaico da Giulio Candussio. Un regalo di compleanno speciale, in omaggio a un artista il cui tema principale del lavoro è la sperimentazione di tecniche e materiali.

Opera realizzata con Smalti Veneziani, mosaico a foglia d’oro e pietra di Trani.

Mosaicista: Giulio Candussio.

Ringraziamenti speciali: Giulio Candussio, Marignanaarte, Elena d’Andrea, Arch. Tobia Scarpa, performer Ennio Marchetti, arch. Andrea Mosetti, Riccardo Bisazza e curatore Francesca Valente.

Salva la data – Raccomandiamo vivamente una visita a “Architettura dall’Interno”: la mostra di Nancy Genn presso Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna, Sett. 5-15.

Dichiarazione dell’artista – Nancy Genn

Le farfalle nell’iconografia islamica rappresentano l’anima. Questa è l’ispirazione per i miei disegni a linee libere nelle serie Opus e Genesis. Dal 2006 ho esplorato questa immagine basata sulla sua presenza spirituale. Il mio mezzo per questa serie è stato sia la piastrella ceramica che opere su carta. La serie è stata avviata in una residenza presso la Woolyo Ceramics in Corea (nel 1979, ho iniziato a perseguire il concetto di “Rainbars”). Molte delle mie opere su carta fatte a mano sono sempre state incentrate sulla natura e sulle sue relazioni. Rainbars e Seadrift riguardano l’ambiente.


“Shape of Water” riguarda quella soffice e densa nebbia di tule che si muove silenziosamente lungo l’acqua. Essendo nativo di San Francisco, l’ambiente dell’acqua e della nebbia è centrale nella mia vita e nel mio lavoro. La conservazione del nostro ambiente naturale preoccupava molto i miei genitori e la mia famiglia. Ho sempre apprezzato nuotare nell’Oceano Pacifico e attualmente nella baia di Tomales. L’acqua in tutte le sue forme è sempre stata una fonte centrale di immagini nel mio lavoro e una presenza centrale nella mia vita. Le correnti e le onde sono la fonte della mia linea calligrafica nell’acqua – sia nella pittura che nella scultura.

L’importanza della linea nel mio lavoro deriva anche dal mio amore per la parola scritta. Nel 1965, mia madre mi portò un libro scritto in farsi (antico persiano) dai suoi viaggi in Iran. I miei viaggi in Uzbekistan, Yemen e Asia mi hanno immerso in diversi ambienti di calligrafia che hanno portato a un nuovo sviluppo della struttura aperta e della linea nelle mie immagini.


Un altro aspetto del mio lavoro è l’importanza degli strati. Verso la metà degli anni ’70 ho iniziato a sperimentare con la carta fatta a mano. Quando la carta è ancora bagnata, è traslucida e un po’ trasparente. Man mano che si asciuga, gli strati diversi diventano opachi. Il mio modo di rivelare e includere gli altri strati colorati o testurizzati era strappare o lasciare alcune delle parti superiori molto attentamente nella polpa umida. Nel 1974 è stato chiamato il “Metodo Genn”. Io preferisco chiamarli “strappi”. L’importanza del sovrapporre gli strati in tutti i miei dipinti è iniziata da quell’esperienza intensa con la carta fatta a mano. I fili di pioggia nella mia serie Rainbar sono costruiti in strati in modo simile al sovrapporre la polpa nella mia produzione di carta.

Torna su
Catalogo Orsoni La scelta del colore

Closed for holidays


Please be advised that the furnace will be closed for holidays from August 5th to August 25th.

Questo si chiuderà in 10 secondi